Oltre il bene e il male

L'alba del Tao

Oggi parlererò di quel “cattivone” del Diavolo o per meglio dire del “male” ed ogni forma collegata a questi due concetti.

Per farlo esporrò le mie idee attraverso uno dei passaggi più illuminanti e divertenti che abbia mai letto, tratto dal libro “The riconnection. La riconessione” di Eric Pearl“.

Bene. Reggetevi forte.

Sedetevi per un attimo, sostenetevi, e se avete un paio di collane di aglio indossatele pure perchè sto per dirvi qualcosa che potrebbe scuotere qualcuno dei vostri falsi principi: non esiste una cosa come il male.

Non esistono entità il cuo scopo nella vita è quello di generare il caos nelle vostre vite o nascondersi in stanza buie e dentro gli armadi in attesa del momento giusto per saltar fuori e urlare: <<Boooooooooooooo!!!>>.

Non solo, non hanno dei cugini che si attaccano alle vostre spalle e che per essere scacciati hanno bisogno di sedute che durano settimane o mesi, o che possono essere tenuti lontani per mezzo di amuleti e pendagli estremamente costosi e arricchiti di gemme.

Smettetela di adularvi così tanto. Queste sono soltanto fantasie e creazioni della vostra mente. Se anche una di queste entità fosse mai esistita, sarebbe morta.

Probabilmente sono morti dalle risate pensando a tutto ciò che avete fatto nel tentativo di proteggervi da loro.

Un’entità è morta proprio ieri dopo aver scoperto quanti s0ldi avete speso per un amuleto“.

:-D

Personalmente quando scoprii che il male non esiste se non come frutto della mia mente, mi sentii parecchio sollevata. Non c’era dunque nessuno nato con lo scopo di arrecarmi danno e da cui dovevo proteggermi.

Mi scrollai di dosso anni di acculturamento fondato sulla paura.

Sin da piccoli infatti siamo stati indotti a credere nell’esistenza di figure maligne, spettri e presenze demoniache raffigurate di volta in volta nell’uomo nero, nella strega, in satana, fino ad arrivare alle cosidette “energie negative”, prodotto del distorto pensiero New Age.

Il nuovo paradigma dovrebbe invece essere fondato sul superamento del dualismo e delle vecchie categorie bene/male che danno luogo al giudizio, alla separazione, ai complessi di inferiorità/superiorità…nonchè alla paura.

Una delle insidie del pensiero New Age infatti è quella di creare nuovi mostri da cui guardarsi e proteggersi, generando così timori e rimedi per difendersene.

Pensiamo a tutta la letteratura su come sbarazzarsi delle energie negative che possono danneggiare il nostro ambiente e su tutti gli accorgimenti per tener lontani larve energetiche, voladores, alieni predatori e quant’altro.

Beh..mentre scacciamo la paura con l’intento di proteggerci dal male…stiamo proprio creando le premesse per vivere una vita nell’angoscia e nella paura.

Il nuovo pensiero dovrebbe liberarci dalle catene della superstizione, dai rituali che vogliono difenderci e proteggerci da qualcosa.

Secondo la nota legge dell’attrazione infatti, se penso che dovrò difendermi e proteggermi da “qualcosa”, quel “qualcosa” lo creerò con il mio pensiero.

Dovremmo imparare a sorvolare le categorie del bene e del male e porci oltre esse.

E’ operazione difficile ma non impossibile. E’ vero che la nostra cultura è intrisa nella dualità (giusto/sbagliato), molto più della cultura orientale (che ad esempio fa del tao l’unione di oscurità e luce in un flusso armonioso di tutto ciò che è) ma possiamo in ogni momento riscattarci dalla schiavitù di chi percepisce il Mondo come un luogo brutto, cattivo ed inospitale.

Non abbiamo bisogno di una pietra per essere amati da Dio, nè di una preghiera per chiamarlo al nostro cospetto, non necessitiamo di riti per riconoscerci nella perfezione dell’esistenza, andiamo bene così come siamo e l’Universo è pronto (adesso e non quando avremmo fatto chissà cosa) a regalarci tutto il bene di cui possiamo godere.

E’ solo l’inganno del dualismo a farci ritenere che una cosa sia cattiva.

Se riuscissimo ad essere indulgenti e tolleranti con la vita, con noi stessi e con gli altri soffriremo di meno o forse non soffriremo affatto.

Coglieremo ovunque opportunità e offerte di cui rallegrarci e festeggiare.

Sdradicare il vecchio pensiero del dover proteggere, controllare e prevenire ogni nefasta conseguenza, ci rende così liberi e leggeri da essere certi che nulla può scalfire la nostra beneamata e giusta felicità.

With love.

Simona

PS

Giovedì 4 febbraio Manuel Della Pozza di miglioriamociadesso.com mi intervisterà, come ti avevo preannunciato in un post precedente. Se hai domande, dubbi o curiosità a cui saresti felice che io rispendessi, puoi postarle qui (nei commenti) oppure sul blog di Manuel …cliccando il seguente link:

http://miglioriamociadesso.com/benessere/simona-vitale-intervista-imperdibile/

Ciaooooooo!

Se vuoi approfondire:

54 Commenti a “Oltre il bene e il male”

  • cristian:

    Ciao Simona.
    Quanto dici è interessante e mi trova d’accordo almeno in parte.
    Il concetto di fondo se ho ben capito l’anima del tuo post è lo stimolo al risveglio del potere personale.
    Questa è la sfida di questo momento storico secondo me.
    In questo hai tutto il mio appoggio e la mia voce si unisce alla tua in questo invito deciso.
    Un abbraccio.
    Io ti benedico.
    Cristian

  • gianluca:

    Perfettamente d’accordo con Te.
    “Nessuno va molto lontano da cio’ che crede giusto o sbagliato…
    da cio’ che crede sia bene o male!”

    Lasciarsi andare ,leggeri verso le ali della libertà richiede tuttavia allenamento..
    come per tutte le cose.Di fatto è semplice ,basta lasciar parlare il cuore.
    Mi viene in mente una frase bellissima
    “Il cuore ha le sue ragioni che la ragione non ha.”

    Ora si parla molto..moltissimo di scienza ,
    dall’alimentazione alla neuro-scienza alla fisica dei quanti.
    Ma che dire della “Cono-scienza?”

    Stasera in famiglia si è parlato della differenza fra attenzione focalizzata
    dai fatti che ci sono capitati nella vita e su cui si basano le credenze popolari
    di cui tutti siamo conoscitorie divulgatori per via del programma di educazione
    che riceviamo e condividiamo anche all’esterno della famiglia.

    Eppure la vocina interna che cerca di venir fuori la sentiamo tutti ,
    ma ci sembra strano ,anzi “Sembri” strano se pensi ,ti comporti e agisci
    in modo differente dalla famiglia e dagli amici.

    Questo Essere strano per gli altri ,altro non è che la TUA attenzione focalizzata
    su cio’ che definisco “attività” della mente:
    Fare accadere le cose nella vita ,a modo Tuo.

    Creare il Tuo destino.C’è sempre di mezzo il cuore quando si smuove l’universo…
    quando si è mossi da un ispirazione,agire libera-mente ,
    ossia liberi da cio’ che la mente programmata (subconscio)
    ci mette in guardia dal fare( non si fà perchè è male..oppure “Non ce la posso fare ,
    ma anche non è giusto nei confronti di etc…)!

    In : “Prendi la Vita nelle Tue Mani” ,bellissimo libro di Wayne W. Dyer ,
    trovo una frase che dice :”Siamo in molti ,benchè fisicamente e sensorialmente integri ,
    a esserci autobloccati mentalmente e ad evere e assumere di nostra iniziativa il ruolo della vittima ,
    accettando docili e passivi ,di seguire idee che in realtà non collimano con le nostre.”

    Quindi ,occorre allenare il muscolo della mente alle nostre idee ,
    e avere il coraggio di lasciarsi andare.
    Certo ,si tratta di assumere un nuovo atteggiamento ,
    dapprima facendo un piccolo sforzo volontario!

    Ci vuole impegno ,come in tutte le cose.Un amico fanatico dello sport ,
    allenatissimo fisicamente ,ahimè trascura e ignora in parte o quasi del tutto
    l’allenamento del muscolo del cervello!Della serie ,questo non si può fare ,
    non e possibile ,non ci riusciro’ mai e cosi’ via…

    il mio esempio è stato : “Che risultato otterresti se ti allenassi 2 ora all’anno?”:D

    Cosi’ se leggi un libro di sviluppo personale ,puo’ bastare leggerlo una sola volta?
    Un film come The Secret ,o alrti sul genere..possono bastare 2 ore all’anno?
    Stesso dicasi per un corso…di formazione o di qualunque altro si tratti!

    Cono-scienza è sinomino di allenamento ,che è sinonimo di risultato.Questa è la Verità che fà la differenza!
    Allenati in cio’ che credi ,e fregatene ,di cosa pensa la gente di Te…
    l’universo è il mondo di gente che devi ancora conoscere…
    spingi quel tasto e condividi cio’ in cui credi e… magia!
    La Legge dell’attrazione si rivelerà anche a Te.
    Meravigliati ,ma questo puo’ accadere solo se FAI ,se agisci ,
    senza paura di essere giudicato bene o male.
    Quando ti renderai conto che saranno molti di più i consensi che riceverai dall’universo ,
    avrai già lasciato alle tue spalle il Tuo vecchio modello di pensiero e sarai un uomo nuovo
    e felice di esserlo!

    Gianluca

  • Vincenzo:

    Quisque,faber est fortunae suae! Ed è proprio vero perchè qualunque cosa facciamo o pensiamo,produce i relativi effetti:In realtà siamo noi stessi a condizionare la nostra esistenza e decidere se restare ancorati alle ataviche gabbie mentali e sociali oppure spiccare il volo in piena libertà di spirito con l’unico grande obiettivo di riacquistare le nostre capacità recondite e sopite dentro di noi.Quando abbiamo intrapreso il nostro cammino terreno,secondo me,abbiamo voluto sperimentare il nuovo ma ben presto ci siamo accorti che,gira e rigira,il meglio sta dentro di noi e non riusciamo più a tirarlo fuori.Nella consapevolezza di questa nostra incapacità,le Creature di Luce ci stanno preparando un appuntamento meraviglioso per riproiettarci nella nostra vera dimensione.La verità sta dentro di noi e solo a noi spetta il volerla riscoprire od ignorarla! Ti pare? Un abbraccio a te Simona ed un “in bocca al lupo ” per l?intervista che sicuramente produrrà nuove adesioni e nuovi consensi .Ciao,Vincenzo

  • Pal:

    Ciao Simona,
    il tutto è sicuramente interessante e allineato al 99% con il mio pensiero.
    C’è però quello 1% fastidioso perchè penso che ci siano delle entità che in qualche modo possono “disturbare” persone non centrate o più fragili . Non posso pensare che sia tutto frutto di fantasia, d’altra parte come c’è la luce c’è l’ombra e io credo che la grande sfida cui stiamo andando incontro sia proprio questa, accettare che siamo l’uno e l’altro, che non può esistere una parte senza l’altra, lo yin e lo yang, il maschile e il femminile…tutto si raggrupperà in 1.
    Un abbraccio
    Pal

  • Elisbetta:

    Carissima Simona, condivido pienamente tutto quello che hai scritto.Proprio ieri sera ho spiegato a mio figlio che il diavolo non esiste.Incredibile il tuo tempismo!Sono convinta che oggi l’uomo ha una grande opportunità, che è quella di ritornare ad ESSERE DIVINO.In che modo? Ognuno a suo modo,ma comunque si tratta di sanare,ripulire tutti quei pensieri tossici che inquinano i nostri sensi e non ci fanno percepire la realtà nella sua verità.Gli altri sono uno strumento meraviglioso per farci accorgere sia della nostra ombra che della nostra luce, quindi sono il riflesso di ciò che siamo.Se riusciamo a vivere quest’esperienza,avremo l’opportunità di sperimentare la tanto alenata PACE nel mondo.Siamo Liberi di scegliere, se continuare a credere che il male sia fuori di noi
    oppure sia una nostra creazione ai fini di creare separazione,conflitto,morte!Sperimentiamo l’AMORE dentro di noi a prescindere da quello che abbiamo o crediamo di non essere,liberiamo la mente da tutti i preconcetti,bisogna rinascere,ritornare ad essere bambini,non bisogna dimostrare niente a nessuno,ma unicamente riuscire a connettersi con vibrazioni sempre più elevate.Questo significa avere pensieri,parole,azioni di gratitudine,gioia,pazienza,armonia,equilibrio,fiducia e semplificando AMORE.CREDERE e AVERE FIDUCIA nel POTERE dell’AMORE.CREDETEMI,non è banale!!! SPERIMENTATELO!
    Buona giornata a TUTTI!!!!Un ABBRACCIO!!!Grazie Simona dei meravigliosi post che ci doni tanto amorevolmente!

  • Bona:

    Ciao Smona
    grazie per il tuo post molto interessante.
    Affronti un tema che da sempre ha dato del filo da torcere a tutti coloro che hanno cercato la verità con cuore sincero…
    “Voi conoscerete la Verità e la Verità vi farà LIBERI”
    “Voi siete Figli di Dio”
    Dio ha risposto in modo molto semplice alle nostre domande.
    Se sappiamo accogliere il Giudizio e la Giustizia di Dio, la Verità riguardo a noi stessi, se rinunciamo al nostro giudizio e accogliamo l’Essere che Siamo, personalmente e per tutti…allora siamo fuori dal dualismo, fuori dal dolore che ci siamo procurati da soli, credendo di essere un piccolo ‘io’ separati dal Tutto, un piccolo io colpevole,sofferente,ammalato e destinato a morte sicura.
    Il Giudizio di Dio è che sono innocente e che tutti lo sono, perchè nulla e nessuno può cambiare Quello che Dio ha fatto e stabilito per sempre.
    Solo una piccola mente che crede di essere ’sola e separata’ può concepire di poter cambiare la Realtà e solo questa piccola mente può credere di aver perso quello che le appartiene per Eredità, Dio.
    Dio è Verità, Verità è Amore e la Sua Volontà è Tua, Nostra, per Natura.
    Ora si potrebbe discutere per ore.
    Ma non è questo il mio scopo.
    Ho risposto al tuo scritto perchè hai toccato un punto fondamentale. Il dualismo.
    Ci sono tanti modi per uscirne.
    Questa è la mia risposta.
    Accogli la Risposta di Dio e ‘rinuncia’ al giudizio che hai emesso su te stesso e che hai proiettato su tutto e tutti creando questo mondo fittizio.
    Dove c’è paura, Amore è assente.
    l’Amore non conosce odio.
    l’oscurità è assenza di Luce.
    la Vita non può morire ecc….
    Ciò che È non cambia, la Realtà è sempre uguale a Sè stessa.
    Auguro con tutto il cuore a tutti di trovare “il modo migliore” per uscirne.
    Credetemi, è veramente una liber-azione.
    Saluti affettuosi.

    Bona

  • Elisbetta:

    Grazie Bona, del tuo commento! Ha risuonato profondamente in me!!!Un raggio di luce hai irradiato dal tuo Cuore!Un ABBRACCIO!!!

  • Tao Fiastri:

    Per avere una nozione di “caldo” dobbiamo sapere cosa é il freddo
    Per avere un concetto di “luce” dobbiamo conoscere il “buio”
    Tutte le manifestazioni hanno bisogno del dualismo per esistere. Lo YIN e lo YANG del TAO. Le due facce della stessa medaglia per la nostra cultura.

    IL BENE ESISTE COME ESISTE IL MALE.
    Poi esistono assoluti, relativi, artificiali ed effettivi.
    Il bene relativo é quello che ci da piacere, il bene artificiale é quello che pensiamo ci possa dare piacere e il bene effettivo é quello che ci fa crescere spiritualmente.
    Il male relativo é quello che ci fa soffrire, il male artificiale é quello che pensiamo ci faccia soffrire ed il male effettivo é quello che ci fa trascendere dalla nostra spiritualitá, appesantendo il Karma. Karma che altro non é che il “peccato originale” delle religioni occidentali.

    Per quelli assoluti… non basta questo blog.

  • Ciao, sono @lice del blog Oltrelospecchio!

    Sono sostanzialmente d’accordo con te Simona (PS: è da un po’ che non ci sentiamo!), ma io farei dei distinguo:
    non credo nell’esistenza metafisica o materiale di entità maligne come il Satana biblico, ma credo nell’esistenza di persone malvagie. Il concetto di male può essere relatiovo, ma io definirei un’azione malvagia se arreca dolore-distruzione immotivata (o motivata da fini egoistici o sproporzionati ai mezzi) ad altri (comprendendo tutti i viventi e gli ecostistemi ecc). In questo senso i Burattinai che governano il mondo sono malvagi, anche se molti di loro magari sono talmente scissi da credere di fare ciò che fanno per un fine superiore…
    Riguardo all’esistenza di “entità maligne”, non credo che esistano, o almeno non nel senso usuale del termine: probabilmente ciò che quella gente malata evoca con i loro rituali (e come sai sono fanatici di rituiali esoterici) è la condensazione di archetipi o forme pensiero: danno probabilmente “forma” alla loro rabbia e ai loro sentimenti malvagi..difatti in ogni rituale di magia nera la cosa + importante è focalizzare pensieri ed EMOZIONI del mago o anche della vittima sacrificale, e negli scritti teosofici viene detto che Dio (il LORO dio, cioè Lucifero, o almeno così sostengono) si glorifica dei pianti disperati della gente che muore e soffre in catastrofi natutrali (pensate ad Haiti ad es) e che tali “pianti-grida” vanno focalizzate tramite il lavoro esoterico di teosofi esperti…e come penso tu sappia la Teosofia ha dato vita alla New Age ed è la religione del NWO (Nuovo Ordine Mondiale): ad es nel palazzo dell’ONU c’è una cappaella Teosofica e i Teosofi con la Lucis Thrust (Lucifer Thrust un tempo) monompolizzano molti programmi umanitari ed educativi ONU…

    Quindi IMHO esistono pensone malvage, cioè gente che ha nutrito e dato sfogo all’ombra che è in ogniuno di noi fino a farla crescere enormemente..e tali persone forse possono tramite appositi rituali canalizzare la propria rabbia per fini nefasti.
    Non ho ancora chiara la questione, ma se sta gente così potente è così presa da quell’esoterismo penso che un perchè ci sia…e per ora l’unico che mi miene in mente è questo. Poi non so se la loro rabbia condensata dia realmente vita a qualcosa (seppur di transitorio) oe se questo quialcosa esista nel nostro piano terrestre o in quello che Platone chiamava Mondo delle Idee…ma è probabile che un qualche effetto sulla realtà sensibile tali riti debbano averlo: sennò non li farebbero… Poi la nostra realtà è in gran parte frutto della nostra mente, quindi menti deviate è probabile che possano influenzarla…e cos’è un rituale esoterico se non un modo per canalizzare l’energia della mente?

    speri che le mie riflessioni (provvisorie: continuerò a cercare risposte sul tema) siano servite a qualcuno.

    ciao
    by
    @lice (Oltre lo Specchio)
    ____________________________
    ..segui il ConiglioBianco!
    http://aliceoltrelospecchio.blogspot.com

  • elisa:

    ciao simona!:)volevo dirti che 6 grande..ed è stata una fortuna aver “incappato”in questo sito!;)mi hai aiutata a risollevarmi da un periodo di cui non vedevo l uscita,mi hai ridato la forza di rialzarmi e ora sono felice e cosciente del fatto che tutto quello che abbiamo è solo grazie a noi,siamo noi a decidere della nostra vita,niente è in mano agli altri.Questo mi fa immensamente felice.grazie di tutto.un bacio!

  • Lara Valpiani:

    Ciao Simona!
    Io la penso come Pal…il bene e il male esistono, ma siamo noi che li creiamo, sta a noi scegliere quale strada prendere.
    Cito una frase,che mi pare sia di Nietsche, che esprime quello che è il mio pensiero: “Il Diavolo non esiste, siamo noi i responsabili del nostro bene e del nostro male. La guerra della religione contro il Diavolo è sempre stata una guerra contro gli istinti più naturali dell’uomo e la negazione dell’appartenenza dell’uomo al mondo animale. L’idea di Paradiso è solo il mezzo con cui la religione ha creato un Inferno sulla Terra.”
    “Ero un satanico Dio, un celestiale Demonio. Ero la somma di due sacralità contrapposte e identiche.”
    Per me sta tutto nei nosri cervelli: il potere della mente è immenso e pensare intensamente a una cosa equivale a crearla…quindi stiamo sempre attenti a ciò che pensiamo.
    Un saluto a tutti :-)

  • Rino:

    Ciao Simona, credo che rinnegare l’esistenza di demoni, e spiriti sia piuttosto pericoloso.

    Il concetto della non esistenza di bene e male è vero in senso assoluto, ma purtroppo non siamo illuminati e abbiamo oscurazioni che ci impediscono di vedere la realtà ultima.

    Va bene non cadere in superstizione, e concordo con te che impaurendosi si veda il male anche dove non c’è, ma questo è ben diverso dal dire che non esistono questi “esseri”, come spesso accade trascuriamo che sebbene sia differente, la visione che in oriente induismo e buddhismo danno del bene e del male, in senso relativo, non è poi diversa da quella dell’idea cattolica.

    I mistici stessi riescono a vedere spiriti e demoni, il Buddha stesso, saranno tutti matti visionari?

    Non si può escludere l’esistenza di qualcosa, semplicemente perchè ne è stata distorta la realtà

    Di rituali per scacciare demoni ne esistono e non solo nel cristianesimo, vedi esorcismi, e in oriente, molti esorcisti stessi ammettono che una alta percentuale di persone che si credono indemoniate non lo sono, ma quell’1% non finge nè si lascia condizionare.

    Riguardo teosofia e new age, sono due cose distinte, credo, la teosofia nasce in India come ente morale che cerca di accomunare tutte le religioni, che poi nei secoli sia stata travisata e coinvolta nel business è un altro discorso, non sempre quando si dichiarano lodevoli intenti, si deve essere sempre per forza falsi, si rischia di cadere nei luoghi comuni anche pensanso di andare controcorrente a volte

  • Eligio:

    Ciao Simona,argomento interessante,si,credo nell’esistenza del male,come credo nella depressione,nell’angoscia,nella paura,credo perchè vissute sulla mia pelle,ma questo non significa provare agli altri che esistano queste cose.Poi certo se leggo un libro che mi dice che non esiste niente di tutto questo,che è tutto frutto della mia mente,benissimo!Ho 51 anni,e ancora adesso ho paura del buio,dormo ancora con una piccola luce accesa,la porta non chiusa a chiave,perchè devo avere facile la via di fuga per eventuali attacchi di panico.Il male,il diavolo,gli spiriti,tutte queste cose son stati compagni della mia vita sin da ragazzo,sono cresciuto con queste paure nella mia mente,in un periodo in cui dovevo pensare solo a giocare come tanti altri ragazzini della mia età,io ero impantanato con domande sulla vita,sulla morte,sull’esistenza ect..Ho sempre odiato la scuola,i maestri,perchè non trasmettevano niente alla mia vita,se non dati insignificanti per me,confini geografici,quanto è lungo il fiume po!!Ma che mi frega del po,di silvio pellico,garibaldi,le sue guerre?Ho cercato poi nelle religioni,nelle setterisposte alle mie domande che non ho mai avuto,e affogando poi il tutto nel dio alcol.E,come ciliegina sulla torta non mi sono fatto mancare neanche i sapientoni della psiche,quelli che ti riparano a piccoli intervalli di mezzora ogni tanto,volevo capire se ero pazzo o normale,ma chi possiede questo benedetto metro di valutazione?Eppoi chi può spiegarmi la pazzia,se non uno pazzo?Confuso vero?Lo so,e non ne uscirò mai.Il male,il bene,fanno parte della straordinarità della vita,esperienze che facciamo,che sentiamo ognuno a modo suo che poi classifica come buono o brutto.Oggi posso dire che la vita è stupenda a prescindere da eligio,dal suo non capire,la bellezza dei tramonti è sempre la stessa anche se ci sono le guerre,le sofferenze,è proprio questo mistero inaferrabile che fa la vita cosi’ bella,che non ti sazia mai nel respirarla al mattino quando ti alzi.Amo la notte con odio perchè non posso goderla pienamente,perchè le mie spalle non aderiscono completamente alle lenzuola,poichè fra me e loro si sovrapone la paura del buio….ma sono felice di esistere,in ogni caso!Sono felice di essere a bordo di questa nave terra,e di viaggiare anche se non so in quale porto arrivare.Per adesso mi godo il viaggio! Ti ringrazio Simona,e…asibiri sanus,e cuntentus. ciao

  • davide:

    Direi che il male come lo conosciamo noi occidentali non ce’,ma ho imparato attraverso la conoscenza dei Veda(che non e’ induismo)che ci sono azioni che possono essere in accordo o no con determinate leggi di natura,un azione(o anche un pensiero)compiuta in disaccordo creera’ sofferenza nell’individuo che l’ha compiuta anche inconsapevolmente,mentre se e’ in accordo avra’ il sostegno dell’infinito potenziale della natura,ma e’ impossibile per la mente umana conoscere tutte le leggi di natura,quindi l’unico modo e mettersi in contatto con il flusso dell’evoluzione e automaticamente e spontaneamente ogni azione intrapresa avra’ il sostegno della natura,la sofferenza ce’ perche’ si va contro le leggi di natura,quindi si puo’ definire cattiva o buona azione,questo in sintesi.
    Ciao!

  • Si si avete tutti ragione… io penso che simona voglia dire che il male in origne non esiste, come non esiste il bene!!!
    ma qui secondo me si va in discorsi troppo filosofici… io rimarrei terra, terra…

    il male purtroppo esiste: serial killer, pedofili, stupratori, gente che si arricchisce alle spalle degli altri, o persone cmq che non ti fanno vivere (ma forse qualcuno potrà dire: che vuoi, questo è il corso del karma o del destino, ma chi se ne fregA! sempre cattive sono queste persone, punto!)

    poi esiste credo anche il male quello dei cosi detti spiriti maligni:
    pensate che sia solo un film l’esorcista??? hehe (dei film horror è quello di cui non ho dormito 3 notti, ma avevo anche una decina di anni…), ho sentito storie, una di questa da una persona che stimo tantissimo… quindi credo che esistono anche gli spiriti maligni… poi perchè accade solo ad alcuni non lo so, questo va chiesto a Dio…(forse sono più forti di cuore, hehe)…

    Quelli del filone new age poi sono proprio insopportabili, pietre, talismani, pomate hehe, contro tutto hehe! sembrano il ritorno dei testimoni di Geova 2 “la vendetta” hehe

    Comunque a parte tutto quello di cui bisogna aver paura non è tanto lo spirito maligno ma quando del male che noi stessi possiamo creare, quello si!

  • Su questo argomento dell’esistenza di Satana oppure no io dico che sono convintissimo della sua esistenza e facciamo bene a proteggerci e meglio ancora opporci a lui come fece anche Cristo quando fu’ sulla terra.
    Ciao

  • Bona:

    Per Elisabetta
    Grazie a te per averLo accolto, o meglio…riconosciuto in Te.
    Ricambio l’abbraccio
    Bona

  • catia:

    Carissima
    le tue email sono sempre molto interessanti e per questo ti ringrazio infinitamente .
    Sono molto d’accordo con quello che scrivi sopprattutto per ciò che concerne le nostre paure adolesenziali o infantili che spesso ci portiamo dietro anche da adulti .
    Sembra incredibile ma da bambina ricordo che avevo una paura veramente terribile di invecchiare per poi avvicinarmi sempre più alla morte , quindi dicevo a mia mamma che non volevo diventare vecchia e mi mettevo a piangere.
    Inutile dire che mia mamma mi consolava e mi dava delle spiegazioni ma nel buio della notte riaffiorava .
    Fino all’adolescenza questo è molto diminuito , pensa che ora faccio un lavoro che sono sempre a stretto contatto con degli anziani anche ultracentenari , disabili poichè faccio l’operatore socio sanitario in una casa protetta , e spesso vedo che muoiono o per un motivo o per l’altro.
    Questo mi ha insegnato che la paura che avevo da piccola era solo un prodotto della mia fantasia e che in realtà è un processo della vita e non un processo della morte .
    Fa parte della vita , siamo arrivati come partiremo.
    Un bacio
    Catia

  • chicca:

    Ciao cara Simona!
    Mi hai chiesto se credo nell’esistenza del male?
    Credo che possa esistere una forma-pensiero, un inseparabile duetto… il bene-male, di cui la mente a fatica si separa! L’uomo si rapporta con esso a seconda dei condizionamenti socio-culturali, ai valori-metro di riferimento a cui si rifà.
    Con questo non intendo giustificare tutti gli orrori , o meglio errori che gli uomini compiono; ma credo che tutte le esperienze siano legate ad una precisa evoluzione, a degli equilibri che possono far mutare e crescere la consapevolezza di ognuno fino ad arrivare ad una maggior comprensione ed ad una compassione per noi stessi e per gli altri; ricordandoci a volte che non siamo altro che specchio attivo delle nostre paure.
    Siamo esseri di luce in cammino formati della stessa “Sostanza Neutra” che non giudica ,non punisce, non impone! Ma che amorevolmente ci lascia liberi di sperimentare la Vita in tutte le sue forme fino a che noi la riconosciamo tale… perfetta così com’è. Siamo noi che la creiamo a nostra immagine.Abbiamo bisogno di confrontarci con la dualità delle cose, di riconoscerci nelle nostre azioni per riuscire poi ad individuare la nostra vera natura e riscoprirci in quell’unità Sacra a cui tutti apparteniamo! Sono consapevole che ognuno di noi affronta percorsi di vita tortuosi ma è in essi che dimostriamo le nostre qualità, la nostra abilità di essere continuamente creatori di nuovi equilibri e quando sperimentiamo nella vita, impariamo anche a discernere ciò che è utile per la nostra crescita. Benediciamoci, creiamoci un buon cammino, con l’augurio che sia il riflesso di un’unico specchio, l’amore!
    Simona un abbraccio di luce qui e sempre!
    Chicca.

  • gianluca:

    A “TAO FIASTRI” ( parole di un certo sig. haneel , 1909 )

    “Chi pensa di illuminare l’intera gamma di azioni mentali tramite la luce della sua coscienza non è diverso da chi cerca di illuminare l’universo con una candela.”

    Noi diciamo che il sole “sorge” e “tramonta”, nonostante sappiamo che questo è semplicemente un’apparenza di movimento. Ai nostri sensi la Terra è apparentemente immobile, malgrado ciò noi sappiamo che ruota rapidamente. Diciamo che una campana è una cosa che “suona”, eppure sappiamo che tutto ciò che la campana può fare è produrre vibrazioni nell’aria. Quando queste vibrazioni arrivano a un valore di 16 al secondo esse producono nella mente un suono. E’ impossibile per la mente udire vibrazioni superiori a
    38000 al secondo. Quando il numero aumenta oltre, tutto è di nuovo silenzio; perciò noi sappiamo che il suono non è nella campana; è nella nostra mente.

    Noi diciamo e pensiamo anche al sole come di qualcosa che “dà luce” e di nuovo sappiamo che sta semplicemente emanando un energia che produce vibrazioni nell’etere a un valore di quattrocento trilioni (miliardi di miliardi) di vibrazioni al secondo, producendo quelle che vengono chiamate onde luminose, perciò sappiamo che quello che chiamiamo luce è soltanto un tipo di movimento, e l’unica luce presente è la sensazione originata nella mente dal movimento di questa onde. Quando il numero di vibrazioni aumenta, la luce cambia di colore, ogni mutamento nel colore è causato da vibrazioni più corte e più rapide; perciò, nonostante diciamo che una rosa è rossa, un prato è verde o il cielo è blu, sappiamo che questi colori esistono solo nella nostra mente e che sono sensazioni da noi provate come risultato delle vibrazioni della luce. Quando le vibrazioni scendono al di sotto di quattrocento trilioni al secondo esse non ci appaiono più come luce, ma proviamo la sensazione di calore.

    Da questo arriviamo a capire che l’apparenza esiste per noi solo nella coscienza. Persino il tempo e lo spazio possono essere annullati, il tempo essendo solo la sensazione della progressione, non c’è né passato né futuro se non come pensiero relazionato al presente. In ultima analisi quindi sappiamo che un principio governa e controlla tutto quanto esiste. Ogni atomo si conserva per sempre; ogni cosa che si distacchi deve venir inevitabimente ricevuta da qualche parte. Essa non muore ed esiste solo per venire utilizzata. Può andare solo dove viene attratta e quindi richiesta. Possiamo ricevere solo quello che diamo e possiamo dare solo a chi può ricevere; e rimane con noi determinando il nostro valore di crescita e il grado di armonia che esprimiamo.

    Le leggi su cui viviamo sono progettate unicamente a nostro vantaggio. Queste leggi sono immutabili e non possiamo eludere la loro azione. Tutte le grandi forze eterne agiscono in solenne silenzio, ma è nostro potere porre noi stessi in armonìa con esse e in tal modo menifestare una vita tutto sommato di pace e felicità.

    Meno del dieci per cento dei nostri processi mentali è cosciente, l’altro novanta per cento è subconscio e inconscio, pertanto chi attende risultati dipendendo unicamente dal suo pensiero cosciente possiede un’efficienza minore del dieci per cento. Chi invece ha ottenuto qualcosa di valore sono quelli in grado di trarre vantaggio da questo grande magazzino di risorse mentali. E’ nel vasto dominio della mente subconscia che sono nascoste le più grandi verità, ed è qui che il pensiero trova il suo potere creativo, il suo potere di relazionarsi al suo oggetto, di cavar fuori il visibile dall’invisibile.

    Chi ha familiarità con le leggi dell’elettricità comprende il principio secondo il quale l’elettricità stessa si sposta da un alto a un basso potenziale, e può quindi eseguire qualunque applicazione energetica si desideri. Chi non ha familiarità con questa legge non può ottenere nulla; di conseguenza mediante la legge che governa il Mondo Mentale, quelli che capiscono che la Mente penetra tutte le cose, che è onnipresente e che risponde ad ogni richiesta, può far uso della legge e controllare le condizioni, le circostanze e l’ambiente; i disinformati non possono usarla perché non la conoscono.

    Nessuno si è mai creato senza avere in sé il necessario potere di aiutare se stesso. La personalità che comprende il proprio potere intellettuale e morale di conquista sicuramente si affermerà. E’ questa verità che un mondo affamato implora al giorno d’oggi. La possibilità di affermare un coraggio intellettuale dormiente che discerne con chiarezza e un coraggio morale che intraprende con grandiosità è aperta a tutti. C’è una forza divina in ogni essere umano.

    Il frutto di questa conoscenza era ed è un dono degli Dei; è la “verità” che rende gli uomini liberi, non solo liberi da ogni carenza e limitazione, ma liberi dalla sofferenza, dalla preoccupazione e dall’apprensione. Non è forse meraviglioso realizzare che questa legge non guarda in faccia alle persone, che non si cura in quale modo il vostro pensiero sia stato preparato?

    =========================

    Penso che sia sufficiente :D

  • Gracy:

    Cara Simona,
    recentemente ho letto che satana, il diavolo, non esistono, siamo noi che lo creiamo con le nostre credenze, con i nostri atteggiamenti negativi. Per contro, vi sono persone che rubano e altre che non lo fanno, queste le chiamiamo persone cattive. In realtà noi scegliamo il nostro comportamento, quindi possiamo essere buoni oppure no, comportarci bene o male. Di recente ho iniziato il mio percorso spirituale, prego molto, Dio e anche gli Angeli, mi sento una persona nuova e sono felice. La mia salute è migliorata e proprio oggi sono riuscita a perdonare una persona che mi aveva ferita e spero di farla riconciliare anche con altri. Per me quindi il male è l’ombra, ma io non vi faccio parte. Io amo solamente, perchè non ci si può elevare spiritualmente se non si ama. La forza dell’amore e della preghiera sprigionano un’enorme energia che sconfigge l’ombra ed eleva lo spirito. Purtroppo a scuola e in chiesa insegnano che esiste il diavolo tentatore e che se si fa del male si va all’inferno, tutte falsità: Dio è amore, noi siamo particelle di Dio incarnate per riscoprire la nostra spiritualità dimenticata. Con il nostro comportamento e con l’sesperienza terrena, materiale, noi scegliamo se e come comportarci(bene o male) e automaticamente ci puniamo da soli per libera scelta, secondo le nostre azioni.
    E’ sempre bello leggere i tuoi post, perchè fanno riflettere e permettono un confronto diretto con le altre persone.
    Serenità e pace a tutti^___^

  • Cari ragazzi,
    che bella discussione interessante che è nata intorno a questi argomenti.
    Sapevo di suscitare un dibattito stimolante su questi temi che hanno a che fare con i più grossi quesiti esistenziali.
    Grazie a tutti per alimentare questo terreno di confronto e crescita personale.
    Presto torno a rispondervi singolarmente.
    Un bacio e buona giornata.
    Simona

  • La mia crescita interiore volevo dire che l’ho fatta soprattutto grazie ad una persona che stimo moltissimo e che è mia moglie, che amo tanto, xche mi ha insegnato cosa è la vita!

  • Myriel:

    Cara Simona,ho riflettuto attentamente su questo tuo ultimo post prima di esporre le mie considerazioni.Quando abbiamo accettato il ruolo di Esseri Umani in questo 3Dgame terrestre,
    ne abbiamo anche assunto le coordinate di riferimento.In pri-
    mo luogo SPAZIO-TEMPO-MATERIA,poi il sistema BINARIO di pensie-
    ro e di comportamento.Dal punto di vista della coscienza umana,
    il sistema binario del MACROCOSMO si fonda sugli opposti mate-
    ria/antimateria , statica/dinamica , implosione/esplosione , luce/buio ecc. Parimenti,il sistema binario del MICROCOSMO uma-
    no si configura come DUALISMO mentale,etico ed emotivo:vero/
    falso , bello/brutto , buono/cattivo , giusto/ingiusto , posi-
    tivo/negativo e via dicendo.Non vorrei dilungarmi troppo,ma mi
    limito a rilevare che ogni affermazione presuppone anche il suo contrario.Dire cioè che è una tesi che
    genera l’antitesi .Naturalmente vale anche il
    processo contrario;qualsiasi posizione decidiamo di assumere,a-
    utomaticamente affermiamo anche l’esistenza di quella contra-
    ria,sia pure per scartarla.
    Tuttavia,la sintesi degli opposti,quella che tu hai chiamato UNITA’,è già nelle potenzialità umane.Pensiamo al dualismo cor-
    po materiale/corpo spirituale che,una volta risolto,trova la
    sua unità nel ‘corpo di luce’ veicolo per esplorare altre di-
    mensioni.A questo punto ti chiedo se,trascendere questi mecca-
    nismi dualistici da 3D,vale come password per accedere al 4D
    game.A proposito degli Intraterrestri,ho trovato una mappa della Terra Cava da cui risulta che uno dei tanti punti d’in-
    gresso si trova nel M.Epomeo di Ischia,ma non mi è chiaro se
    alla fine del tunnel abbiamo uno strato solido o una distesa
    liquida:puoi darmi qualche informazione in proposito ? Un ab-
    braccio a tutto il clan…E ancora grazie per le opportunità
    che ci stai offrendo…

  • Carissimo Cristian,
    grazie mille per l’appoggio ricambio l’affettuosa benedizione.
    Ti lascio un abbraccio!
    Simona
    ;-)

  • Grazie Gianluca. Grazie per averci regalato del tempo per condividere con noi le tue riflessioni che trovo di sprono e di aiuto. Aprezzo in particolare il tuo incitamento nel lasciar andare il peso del giudizio altrui, del timore della critica per abbracciare la vita così come la si vuol vivere, poichè (aggiungo) nulla è più legittimo della legittimità che abbiamo conferito ad una nostra scelta!.
    A presto!
    Ciao!
    Simo
    :-)

  • Ciao Vincenzo..crepi il lupo per l’intervista che tra breve sarà disponibile in rete!
    ;-)
    Beh si con questo post volevo sottolineare la capacità che ha l’uomo di creare mostri con le proprie paure.
    L’uomo teme qualcosa che di fatto non esiste, è solo lì come potenziale avvenimento..ma non ha corrispettivo nella realtà..poi, giorno dopo giorno, quella paura alimentandosi nella mente, trova un corrispettivo nella realtà
    E l’uomo avrà così creato dal nulla, da un suo timore, la cosa che tanto avrebbe voluto evitare!
    Per questo bisogna essere coscienti e vigili di ciò che proviamo e non dobbiamo cullarci nel bagno del dolore e delle paranoie.
    Spero di essere stata chiara con questo esempio!
    A prestissimo !!!!!!!!!!!

  • Ciao Pal,
    come ho scritto più su, questo argomento è davvero tra i più spinosi mai affrontati qui.
    A proposito delle entità (cui fai accenno) che possono disturbare le persone più fragili…beh se coloro ritengono possibile che ciò accada accadrà.
    Mi spiego. Perchè concentrarsi sulle entità maligne?
    Tutto ciò che nel mio cuore non esiste, non esiste nella dimensione da me esperita.
    Ciò a cui dò energia, in termini di pensiero ed emozione, cresce.
    E se non dò energia affatto ad un pensiero o ad un credenza?
    Cosa accade?
    Che nella mia dimensione non la sperimenterò.
    Questo è il mio personalissimo punto di vista. Lo trovo liberatorio ma non deve essere necessariamente condiviso.
    ;-)
    E va bene così!
    Grazie Pal per esserci venuta a trovare!
    Un bacio
    Simona

  • OZZY:

    IL NULLA

    Non esiste niente, c’e’ solo una forma di pensiero, un sogno che dura un istante, quando finisce, tutto scomparirà… e non rimarrà niente di nessuno…
    questa è la tragica realtà…

    c’e’ solo un modo per far si che quell’istante duri in eterno e tu non possa scomparire da questa faccia dell’universo…

    amare per sempre…

    un saluto a tutti, Davide…

  • Ciao Elisabetta. Benedette parole.
    Una ventata amorevole hai portato qui. Grazie.
    Che fortuna tuo figlio che ha un mamma così libera dalle catene del pregiudizio.
    E che effetto LOA sorprendente arrivare giusto quando avevi parlato con tuo figlio di questi argomenti.
    Molti di noi sono cresciuti con l’idea del peccato e dell’inferno inculcata dai nostri genitori (che ignari della portatata delle loro parole volevano solo spiegarci il bene) con le relative conseguenze: senso di colpa, paura dell’aldilà etc.
    Che bello che tuo figlio cresce sereno e senza timori infondati!
    Ti abbraccio.
    Simo

  • Bona, non potevi esprimere meglio il mio sentire!
    :-)
    Riprendo le tue parole tanto confortanti per il cuore:
    IO SONO INNOCENTE. IO SONO LIBERO.
    :-)
    Grazie infinitamente!
    Un abbraccio grande come il mare.
    Simo

  • Ciao Tao.
    Hai ragione quando dici che senza il dualismo non avremmo potuto conoscere questa realtà tridimensionale che si fonda sull’illusorio inganno della Separazione dal Tutto.
    Ma se vogliamo stare un pò meglio…una strada che ho sperimentato è il superamento del dualismo che poi si traduce molto spesso nel giudizio e nell’attaccamento alle proprie posizioni.
    Ogni posizione è per me legittima. E’ difficile da accettare di andare oltre il Bene ed il Male, ma a me fa sentire tanto più leggera.
    Poi questa è un’opinione, un’opinione e basta. Nasce dal mio sentire, dal mio vissuto. Per me è vera. Se per altri non lo è, va bene uguale.
    :-)
    Ciao!
    Simona

  • Carissima Alice,
    grazie per il tuo autorevole contributo.
    Qui entriamo in una faccenda difficile da liquidare in due battute. Cercherò di esporre il mio pensiero sinteticamente.
    :-P
    Dunque “il male” esiste in quanto forma pensiero, in quanto prodotto del lavorio della mente. Ciò che quegli individui evocano è ciò che credono di poter creare.
    Noi siamo capaci di poter creare “qualsiasi” situazione.
    Se nel mio universo, non mi focalizzo su questi aspetti, se credo con tutta me stessa che nulla può toccarmi, che sono amato, circondato da Luce e che sono un Essere Divino, non entrerò in contatto con quella dimensione di cui sopra.
    Ora dico una cosa forte.
    E’ come se ciascuno vivesse in una propria dimensione la quale si interseca con quella degli altri, ma non coincide e non si sovrappone.
    Nella mia dimensione non entrerò in contatto con ciò che credo sia inesistente ergo per me quella cosa non esiste.
    Spero non sia contorto come pensiero!
    Ti abbraccio e a presto cara!
    ciaoooooooooo!

  • Ciao Elisa, direi che tu sei grande perchè sei uscita da una condizione spiacevole, più forte e felice di prima!
    In bocca al lupo e augurissimi!
    Che la tua strada sia cosparsa di gioie e amori.
    Simo

  • Ciao Lara e allora la pensiamo uguale.
    :-)
    Sta tutto nei nostri cervelli.
    L’esterno è solo la proiezione filmica di ciò che avviene dentro di noi; la pellicola cinematografica gira dentro..mentre il film è fuori.
    Un bacio!
    Simo

  • Ciao Rino, perchè è pericoloso dire che il male non esiste?
    Se nella mia realtà non esiste e lo dico agli altri che rischio corriamo?
    Che le credenze che tengono in piedi queste forme-pensiero pian piano svaniscono…niente più.
    :-)
    Un abbraccio!
    Simo

  • Caro Eligio,
    mi spiace tanto per le prove che hai passato nella vita.
    Dalle tue parole (in alcuni casi amare) però traspare un amore profondo per la vita, una contemplazione ed un’ammirazione per le variegate forme dell’esistenza.
    Solo un animo sensibile riesce ad esprimersi così come hai fatto tu.
    Ti lascio un abbraccio!
    asibiri sanus,e cuntentus.
    Adiosu!

    Simo

  • Ciao Davide, sai credo che ognuno di noi ha una morale, una sorta di jus naturalis..se si ascolta quella non si può non essere in accordo con le leggi Divine della Natura.
    La cosa bella è che questa sorta di morale ancestrale non è culturalmente definita, ma ce l’abbiamo tutti, da sempre.
    :-)
    Ciaooooooo!
    Simo

  • Ma si Mick..restiamo terra terra..come dici tu.
    Cerchiamo di essere semplici che a volte a voler esser cervellotici non veniamo a capo delle questioni.
    :-)
    Come detto sopra se scelgo di non concetrarmi su quegli aspetti legati alle rappresentazioni del male comuni nella cultura popolare, non imbatterò con questi.
    Viceversa se dò credito all’esistenza di tali forme..la mia convinzione sarà confermata, prima o poi…in un racconto..in un film..in una vicenda che mi viene narrata da qualcuno etc.
    A presto Mick!

  • Mauro caro, più ti opponi a qualcosa..più la rifornisci di energia.
    Più ti scontri contro qualcosa più aumenti il senso di separazione tra te e questa cosa, rinforzando l’idea-inganno della Separazione.
    Più non vogliamo una cosa..più questa si presenta.
    Più nuotiamo controcorrente..più forte è la spinta da dover fronteggiare.
    La parola chiave è fluire, lasciare andare, abbandonare, lasciar scorrere.
    A presto!
    :-)
    Simona

  • Catia dolce, complimenti per il coraggio che via via nel tempo hai cacciato fuori!
    :-)
    Le cose che temiamo non le temiamo mai quanto le paure di queste.
    Il che è come dire che la paura che sta dietro tutte le paure risiede nelle sensazioni connesse all’esperire il senso di timore stesso.
    Sembra un gioco di parole, ma è così.
    Quando ero piccola..di notte avevo l’ansia. Un’ansia generica dovuta chissà a cosa.
    Prima di dormire sopraggiungeva l’ansia di non riuscire a dormire.
    Temevo che arrivasse la paura di non riuscire a prender sonno.
    Questo per dire che fa più paura la paura in se’ che la cosa da affrontare. Qualunque essa sia.
    Ciaoooooooooo!
    Simona

  • Ben detto Chicca!
    Sottoscrivo e ricambio l’abbraccio di LUCE ..ora e sempre!
    Simo
    ;-)

  • Accipicchia Gianluca che bravo!
    Complimenti!

  • E’ sempre bello leggere anche te Gracy!
    Congratulazioni per la forza d’animo e per il cambio di vita!
    Un abbraccio!
    Simona

  • Mick che donna fortuna che deve essere tua moglie, perchè ha un compagno che la ama e la stima ed inoltre lo testimonia anche su internet!
    Ciao!

  • Ciao Myriel..allora riprendo la tua domanda:

    “A questo punto ti chiedo se,trascendere questi mecca-
    nismi dualistici da 3D,vale come password per accedere al 4D
    game.”

    Bella l’analogia con il videogioco tridimensionale ..è probabilmente la metafora che meglio si adatta ai temi che affrontiamo.
    Per risponderti, credo di sì.
    Ovvero che il superamente del dualismo a favore dell’Unità…sia precondizione per il salto quantico, l’ascensione, la costruzione della Merkaba e quindi del Corpo di Luce.
    Per ciò che concerne la via d’accesso alla terra cava tramite il Monte Epomeo, non saprei dirti.
    E’ dire che non abito distante da Ischia. Mi piacerebbe farci un salto. Dopo l’esplorazione poi ti dirò..(ammesso che riesca a trovare l’accesso).
    Ciaooooooooooooooooooooooooooooooooooooooo!

  • giuseppe:

    Molto interessante questo post, come al solito del resto. Sul fatto che non esistano il demonio nè i demoni nè le entità maligne mi permetto di dissentire. Le Guide stesse parlano di Coloro che amanano ciò che non è amore”; grandi Maestri come Gesù, Swami Sri Yukteswar, Paramansha Yogananda confermano chiaramente l’ esistenza dei demoni. Adolf Hitler stesso è stato posseduto dal demonio: non si spiega altrimenti come un uomo mediocre e insignificante come lui potesse attirare le folle facendo discorsi sconclusionati. Chi pratica la magia nera si affida ad entità maligne: il prezzo ch si paga nel rivolgersi a loro è ovviamente altissimo!!! Senza il Male neanche il bene potrebbe esistere: in questo mi trovo in piena sintonia con le Guide.
    Sono d’accordo con il post nella filosofia di fondo: non dobbiamo essere terrorizzati del demonio o essere ossessionati dal timore di entità maligne: ciò non farebbe altro che rafforzarle e attirarle. Se ci affidiamo a Dio e continuiamo a rafforzarci nel nostro percorso non c’è entità che possa infastidirci. E’ inutile prestare troppa attenzione ai ” cattivi”: dobbiamo andare verso l’alto senza curarci di loro.

    Un abbraccio

  • ivana:

    Cara Simona,
    come sempre i tuoi argomenti sono interessantissimi così come i libri che citi e che funzionano da stimolo e motore per la NOSTRA RICERCA PERSONALE.GRAZIE DI TUTTO.
    Sono fondamentalmente d’accordo con te che sia ora di volgere lo sguardo all’UNO e non focalizzarci come DA SEMPRE siamo stati abituati a FARE su ciò che è o ci appare come negativo.Personalmente pur non essendo ,per esperienze familiari,
    UNA PERSONA PROFONDAMENTE OTTIMISTA non ho mai amato soffermarmi
    sul “male” nè il mio pensiero vi fa riferimento, ma e c’è un ma mi hanno sempre messo a disagio alcune discorsi di persone del mondo spirituale che, come afferma Giuseppe, hanno contatti
    con guide o maestri di luce ed ecco che qui le forze cosiddette
    oscure fanno sempre capolino:ad un corso a cui ho partecipato per es. diceva il coordinatore che durante un master di reiki
    le persone formate avevano sulle spalle le “mani” dei maestri di luce i quali avevano sulle spalle quelle dei maestri delle tenebre.In un altro caso ho assistito ad un incontro con un radioestesista(che è in contatto diretto con i maestri di luce e che peraltro riceve le persone senza chiedere compenso) di una persona alla quale lui avrebbe tolto qs. presenze negative.
    In qs. mondo spirituale c’è un po’ di tutto, anche cose molto “bizzarre” o “sui generis”.Io conosco un uomo che da quando dice di avere contatti con le guide e fa tutto ciò che gli propongono(astinenza sessuale, non comunicare più con gli amici
    …con la “promessa” di elevarlo spiritualmente così tanto da non dover “subire” un’altra vita)è profondamente cambiato e, a mio modestissimo avviso in peggio.NON sono andata fuori tema,volevo solo dimostrare che c’è di tutto in qs.strano mondo spirituale, ma proprio di tutto;prima io davanti a qs. cose non mi spaventavo comunque, ma mi disturbavano e mi rompevo la testa per capire dove stava la verità e se ero io quella che non poteva capire perchè ad livello basso di evoluzione, ora lascio a qs. “prescelti” le loro elocubrazioni mentali e non e mi focalizzo sul mio essere e sentirmi UNO, in sintonia con l’universo intero senza pormi domande di qs. tipo
    perchè so che se sono in armonia con me stessa sono AMORE e niente e nessuno può togliermi la PACE dell’IO,nessuna persona e nessuna entità negativa SE NON QUELLE CHE IO CREO.
    ALOHA A TUTTI

  • Carissimo Giuseppe,
    come avrai capito il messaggio che volevo diffondere è “concentrati sul bene, perchè quando fai così, non esiste altro”.
    Mi rendo conto di aver toccato un argomento molto profondo che potrebbe essere esaminato in lungo e in largo. Per me questa faccenda della contrapposizone bene/male è la più intricata della storia.
    Come credo avrai compreso, non volevo intendere che se casco e mi sbuccio un ginocchio non sento dolore, quel dolore esiste e fa male; così come le brutture del mondo e gli abominii… arrecano danno.
    Volevo dire che se mi concentro sul bene per l’effetto LOA nella mia dimensione attrarrò solo il bene.
    Ergo ne deriverà di non entrare a contatto con il male. E se un individuo nella sua vita non ha esprienza del male allora può anche affermare che esso non esiste.

  • Bellissime parole Ivana.
    Effettivamente la storia dei maestri delle tenebre con le mani sui maestri di luce è un pò inquietante.
    Io personalmente non ci credo.
    Io credo che l’unica persona che possa danneggiarci siamo noi.
    Grazie per il contributo.
    Un bacio!

  • e brava Simona, sempre al top ! io ho ritrovato l’orgoglio di esser agricoltore ! sei invitata quando vuoi col tuo Josè !
    alla prox !
    Namastè :-)

  • Grazie Edo. Che bella la vita immersa nella natura. Forse un giorno mi trasferirò anche io a vivere nel verde.
    Grazie per l’invito e un abbraccio.
    Simona

  • giusi:

    Ciao Simona, ho letto il tuo articolo solo oggi, e questo, come tutto quello che scrivi mi lascia sempre con lo spirito più leggero e fiducioso ed in qualche modo mi sento più rassicurata!
    Volevo farti una domanda però,se le energie negative non esistono
    il Feng shui come si colloca in questo discorso?
    Grazie mille
    Giusi

  • Ottima domanda Giusi!
    In realtà sarebbe corretto parlare di energia stantia, non rinnovata, in qualche modo “morta, insomma non riciclata, per ciò che concerne il Feng Shui. Questa dicitura non demonizza così le energie come “cattive” o “negative”, ma come immobili, ferme semplicemente.
    Grazie per avermi posto questo interessante quesito.
    Simona

Lascia un Commento

Spam Protection by WP-SpamFree

Scarica ora GRATUITAMENTE il report:
"Perchè non ha senso temere la data 2012"



Inserisci qui in basso il tuo nome e l'e-mail su cui desideri ricevere il report OMAGGIO

NB: iscrivendoti riceverai immediatamente il report e successivamente altri omaggi, inoltre sarai avvertito di tutte le novità legate a questo sito (in ogni email sarà presente un link per cancellarsi e non ricevere più notifiche, quindi massima libertà). I dati non saranno mai ceduti a terzi. Inserendo i propri dati si accettano automaticamente queste condizioni. Inserendo il nome e l'email nel form si dichiara anche di aver letto ed accettato interamente l'informativa sulla privacy.
Come diventare una Dea
Tre passi per essere divina

di Simona Vitale



L'intento dell'ebook non è soltanto quello di andare a recuperare una memoria mitica perduta ed in parte rimossa, ma anche quello di fornire le tre chiavi per vivere appieno la femminilità: consapevolezza, creatività ed autorità interiore, nonché di contribuire alla diffusione di una forma pensiero egualitaria, di sostanziale pace tra i sessi e di valorizzazione delle specificità di genere.

Clicca qui per acquistarlo a 5,90 euro

DONNE ED AUTOSTIMA
ANSIA? NO PROBLEM
Ad
IMPARA A DIRE NO
Ad
CAVALCA LA FORTUNA
Ad
LA SOLUZIONE ALL’INSONNIA
TOP E-BOOK

Ebook
LE 7 DEE E GLI 8 DEI DENTRO DI TE
LE 7 DEE E GLI 8 DEI