Archivio di settembre 2009

Il mantra della circolazione della Luce

LUCE2

Il mantra che segue mi è stato segnalato da un’anima speciale, la quale mi ha raccomandato di diffonderlo ed io non posso che riproporlo qui con amore.

E’ un mantra molto potente, carico di amorevolezza.

Si percepisce la sua forza e la sua buona vibrazione sin dalla prima lettura.

Eccolo.

Il mantra della circolazione della Luce

Che la Luce Solare del Cristo

inondi e riempia tutti i canali!

Che tutti i canali in perfetto accordo

formino una rete di distribuzione!

Che questa rete di luce planetare

illumini ogni angolo della terra!

Che la Terra sia Cristificata

diventando una Stella di Libertà!

Che in questa grande Comunione di Luce

noi tutti compiamo la nostra funzione di mediatore

essendo da oggi il Cristo in azione.

AUM

“”"”"”"”"”"”"”"”"”"”"”"”"”"”"”"”"”"”"”"”"”"”"”"”"”"”"”"”"”"”"”"”"”"”"”"”"”"”"”"”"”"”"”"”"”"”"”"”

Con immensa gratitudine per tutti quelli che passano di qui.

Simona

Grazia, il solvente cosmico

308617

Questo post è interamente dedicato alla Grazia, il solvente cosmico per eccellenza.

Ma vediamo innanzitutto cosa è la Grazia  e come beneficiare della sua presenza.

Grazia è un raggio che, a causa della sua composizione energetica, ha accesso alle sotto-frequenze armoniche di tutti gli altri raggi, ragion per cui può operare e agire come un solvente cosmico generale.

E’ per questo che rappresenta l‘aiuto più potente che abbiamo attualmente a disposizione sulla Terra per accelerare lo scioglimento del karma. Ed è una forza che ci aiuta a spezzare in modo rapido ed efficiente le strutture karmiche del nostro passato.

Certi istruttori hanno definito il suo colore argento/ iridescente o madreperla luminoso.  Sovente, Grazia appare all’occhio interiore come neve iridescente che ci avvolge.

____________________________________________________________

“Grazia ti prego di cancellare questo”

Possiamo utilizzare la forza della Grazia in ogni campo della nostra vita. Ovunque abbiamo reazioni fortemente emotive, dove qualcosa si ferma, si blocca, si rompe, abbiamo uno specchio del nostro karma davanti a noi e possiamo chiedere alla Grazia di sciogliere il relativo schema.

Se ci preoccupiamo per l’ennesima volta per la nostra situazione finanziaria, dobbiamo chiedere alla Grazia di sciogliere questo schema. Altrimenti l’universo ci crea, fino alla nausea, situazioni dove abbiamo di che preoccuparci per la nostra situazione finanziaria. Ad esempio, se continuiamo a vederci e trovarci grassi e brutti, dobbiamo dire: “Grazia, ti prego di cancellare questo schema” e così via.

Igiene spirituale

Quando ci troviamo in una fase di forte mutazione e perdiamo densità, Grazia, ci aiuta a purificare l’aura con il raggio violetto (oppure con la fiamma violetta che è la stessa cosa).

Chiediamo al raggio argenteo e violetto di mescolarsi, formando così un bel colore violetto iridescente. Chiediamo a quest’energia di scorrere attraverso tutti i quattro corpi, uno dopo l’altro, e di ricolmarmi, dapprima attraverso il corpo fisico, e più tardi (ce ne accorgiamo quando è il momento) attraverso quello emotivo, quello mentale e infine quello spirituale.

Personalmente aggiungo anche la preghiera che quest’energia abbia a fluire “attraverso tutte le sfere dove io sono“.

Con questo “Io Sono” vengono in effetti colti e afferrati tutti gli aspetti energetici dell’individuo. Talvolta integro l’energia argentea e violetta con quella dorata per cui, oltre alla forza dissolvente e trasformatrice, entra in azione anche quella integrante. Quest0 esercizio può eventualmente essere ripetuto parecchie volte al giorno.

Si ottiene un grosso effetto purificatore se si getta una manciata di sale marino nell’acqua del bagno e si esegue poi quest’esercizio. Anche nel rifare i letti si può chiedere al raggio argenteo e violetto di sciogliere e trasformare le scorie energetiche del lavoro di mutazione notturno.

Oppure possiamo sempre riempire con questi raggi il nostro spazio vitale onde mantenerlo puro. (A tale scopo visualizziamo fiamme violette iridiscenti che s’innalzano dal pavimento fino al soffitto).

L’invocazione

Nel libro What is Lightbody in cui l’arcangelo Ariel spiega alcune cose su Grace (la Grazia), ci sono invocazioni energeticamente codificate per tutti i raggi, tra cui naturalmente anche una per Grace.

Codificato energeticamente significa che le invocazioni sono state corredate della forza dei mantra. Ogni parola è rivestita energeticamente, per cui l’invocazione andrebbe espressa in lingua inglese senza modificarla.

Ma, naturalmente, Grace risponde alle nostra preghiere – nei limiti consentiti – anche quando le esprimiamo in italiano e ci rivolgiamo a lei con le nostre parole.

Ariel dice, nel libro citato, che possiamo passare ai nostri amici quest’invocazione. Lo prendo in parola: eccovi il testo inglese e la traduzione in italiano.

Possiamo ripetere quest’invocazione tante volte quanto conviene.

Invocation to the Silver Ray

I call upon the Elohim of the Silver Ray

To pour Divine Grace through my bodies.

I call upon the Elohim of the Silver Ray

To release alla karmic patterns,

To release all pockets of resentment,

That I may know Joy.

I call upon the Elohim of Grace

To fill my being with forgiveness

To fill my live with gratitude.

And fill my heart with celebration.

I call upon the Elohim of the Silver Ray

To release my bindings of pettiness,

To break the yoke of hatred,

And free my soul.

I call upon the Elohim of Grace,

To fill me with the Joy of Living-

NOW

Invocazione al Raggio Argenteo

Io prego gli Elohim del Raggio Argenteo

di far fluire Grazia Divina attraverso i miei corpi.

Io prego gli Elohim del Raggio Argenteo

di sciogliere tutte le strutture e schemi karmici

e tutte le nicchie di rancore affinchè io viva la gioia.

Io prego gli Elohim del Raggio di Grazia

di ricolmarmi delle forze del perdono

di colmare la mia vita delle forze della gratitudine

e di far giubilare il mio cuore.

Io prego gli Elohim del raggio Argenteo

di sciogliere i miei legami insignificanti,

di spezzare i vincoli dell’odio

e di liberare la mia anima.

Io prego gli Elohim della Grazia

di ricolmarmi della gioia di vivere.

ADESSO

__________________________________________________________

Ringrazio Myriam infinitamente per avermi fatto scoprire il raggio di Grazia e questa splendida invocazione.

:-)

PS

Le informazioni sulla “Grazia” sono tratte dal volume Il corpo di Luce di Reindjen Anselmi

Oltre il giudizio

giudizio

“Molti sensitivi hanno stabilito contatti con le “anime” dei defunti che stanno ancora fluttando in un limbo di loro creazione, in attesa del giudizio di Dio: la loro psiche è programmata al punto tale che essi credono che ciò accadrà. Se queste anime confuse sono in ascolto, ho delle belle notizie per loro. Il prete vi ha raccontato un una frottola. Dio non verrà a giudicarvi, gente. Dio non giudica nessuno.

L’amore puro (la Sorgente) non prevede il giudizio. Egli/Ella prevede solo l’amore. Perciò trovate quel tunnel e uscite di qui!”

Così parlava David Icke a proposito del giudizio in uno dei suoi più famosi testi:  Io sono me stesso, io sono libero.

In un altro libro (precedentemente citato) Gesù spiega che:

Dio non è un giudice o un re che può imporre la sua Presenza su di voi o portarvi di fronte al tribunale della giustizia. Dio è un amorevole Padre- Madre che tutto dà e che quando vi avvicinate allarga le braccia e vi stringe ad esse“.

(tratto da Vita e Insegnamenti dei maestri del lontano Oriente).

L’ equivoco del Giudizio Finale nato dall”idea secondo cui c’è un Dio da qualche parte che ammonisce il nostro operato, ha creato sensi di colpa, paranoie e senso di indegnità diffuso.

Ha  inoltre prodotto l’idea secondo cui siamo sempre sotto il vaglio del giudizio divino o altrui in una sorta di test continuo dove è importante scegliere l’azione o la parola giusta al momento giusto.

Nessuno al catechismo, in famiglia e nella vita di tutti i giorni ci ha insegnato che la cosa giusta da fare è quella che stiamo già compiendo semplicemente perchè non esiste “una cosa giusta” così come non esiste “una cosa sbagliata“.

E’ molto difficile per noi comprendere questo concetto perchè viviamo in una realtà duale dove una cosa si contrappone all’altra, e dove una cosa è vera perchè il suo contrario ne afferma l’evidenza.

Superare il giudizio ed andare oltre la cortina delle catagorie giusto/sbagliato è un traguardo meraviglioso da raggiungere.

Questo traguardo ci libera dalla necessità di sentirci sempre impeccabili e dal controllo ossessivo di tutto e di tutti.

Sai che chi più si sente vittima delle critiche altrui spesso ha la consuetudine egli stesso di giudicare ogni cosa etichettandola in categorie come buona/cattiva?

Chi si è librato oltre il giudizio, non soffre se l’altro è diverso, non è infastidito da comportamenti differenti dal proprio, non si sente perennemente come un imputato in tribunale, in una parola vive e lascia vivere.

Chi ha sospeso il giudizio non è vittima di quella vocina interiore che ti sgrida continuamente, bollandoti di volta in volta come “incapace“, “buono a nulla“; “scemo“, “incompetente“, “non all’altezza” e chi più ne ha più ne metta.

Chi lascia il giudizio si irrita difficilmente poichè rispetta la molteplicità del Creato e questa a lui risponde con situazioni di armonia e completezza.

Allora come fare a non giudicare?

Sentendosi parte dell’Uno, del Tutto, delle infinite possibilità dell’Essere; abbracciando e amando ogni situazione perchè è perfetta così come è, così come sei perfetto te e tutti gli altri che sono intorno a te, note della stessa melodia dell’Infinito.

Abbandonare il giudizio è una meta raggiungibile, ed è ancora più facile da raggiungere se il selciato è stato gia battuto da qualcuno.

Due miei amici ed anime pure, Viviana e Leonardo hanno creato un percorso per liberarsi dal giudizio.

Credo molto nel loro progetto poichè credo nei loro intenti, so come lavorano e so l’amore che infondono in ogni attività nella quale sono impegnati.

;-)

Il programma che i miei amici propongono è un iter multimediale chiamato “Nudo Giudizio” comprensivo di file audio e scritti.

Inoltre al sito indicato qui puoi scaricare gratuitamente l’ebook NO GOSSIP

Abbasso le chiacchiere. Evviva l’Amore. dove scoprirai tutte le insidie nascoste nei pettegolezzi e nelle critiche.

Ti lascio alle loro mani competenti, consapevole che ti troverai bene.

PS

Grazie per avermi seguito sin qui. VVMB

PS2

Per ulteriori approfondomenti sul tema del “giudizio” Josè

di RicchezzaVera.com ha scritto un lungo e ricco post dal titolo “Sospensione del giudizio“.

Ciao!!!

Simona

Giovani per sempre

bambino-felice-che-grida-per-la-gioia-thumb4173986

Sulla mia pelle (in senso letterale) posso testimoniare che il concetto di invecchiamento non è inevitabile.

Siamo nati sani e la normalità è nella sanità e giovinezza delle nostre cellule.

Il concetto di invecchiamento è frutto di una credenza condivisa secondo cui “sotto il peso degli anni” il corpo affaticato rattrappisce e le cellule cessano di rinnovarsi.

Una credenza seppur condivisa collettivamente è pur sempre una credenza, e come tale può essere rivista, rivalutata, cambiata.

La giovinezza come stato naturale del nostro Essere viene ampiamente spiegata e dimostrata in un testo straordinario: “Vita e insegnamenti dei maestri del lontano Oriente“.

Nel testo maestri luminosi espongono ad un gruppo di ricercatori spirituali tutte le facoltà a cui ciascun essere umano ha potenzialmente accesso, compresa la possibilità di vivere in un corpo giovane e sano.

Dal libro riporto alcuni stralci che ritengo illuminanti:

…Guardate questo albero gigante. Per il nostro fratello albero e per noi, gli stadi del processo vitale sono identici. Guardate le foglie e i germogli all’estremità del più vecchio dei banjan (tipo di albero). Non sono giovani come il seme da cui questo gigante si lanciò verso la vita?…

…In verità non c’è ragione perchè il corpo non sia altrettanto giovane e carico di vitalità quanto il seme da cui è stato creato...

In un altro passaggio poi si ricorda come malattia e pensieri “malati” siano connessi:

La malattia è prima di tutto assenza di pace…

Un modo di pensare adeguato permette persino di evitare gli incidenti…

…Si può preservare il tono del corpo in modo da acquisire le immunità naturali contro ogni malattia contagiosa, per esempio contro la peste o l’influenza…

In un altro passaggio ancora viene svelata la vera natura della vecchiaia…nuda e cruda essa appare così:

La vecchiaia è antispirituale, brutta, mortale, irreale.

I pensieri di paura, di dolore e di sofferenza generano la bruttezza chiamata vecchiaia. I pensieri di gioia, di amore e gli ideali generano la bellezza chiamata gioventù…

Infine ci viene donato un antidoto antivecchiaia che nessuna crema estetica può sostituire.

;-)

Esercitatevi ad acquisire una coscienza da bambino.

Visualizzate il Bambino Divino in voi stessi. Prima di addormentarvi suggerite alla vostra coscienza di possedere un corpo di gioia spirituale sempre giovane e bello. Pensate di avere mente, occhi, naso, bocca, pelle belli e spirituali: il corpo del Bambino Divino, che ora, questa notte, è perfetto! Riflettete su questa affermazione, meditateci sopra prima di addormentarvi in pace.

E al mattino quando vi alzate, suggeritevi ad alta voce :

“Ebbene mio caro c’è un’alchimista divino in te”.

Durante la notte, attraverso il potere spirituale di queste affermazioni, avviene una trasmutazione. Lo Spirito si espande dall’interno, satura il corpo spirituale, riempie il tempio.

L’alchimista interiore ha provocato la caduta delle cellule usate e fa apparire il seme dorato dell’epidermide nuova, perpetuamente giovane e fresca…

Fate in modo che tutto sia luminoso e splendido intorno a voi, coltivate l’umorismo. Gioite dei raggi sole…

————————————————————————————————

Personalmente conosco gente sul cui volto il tempo non solo si è fermato, ma è tornato indietro…riavvolgendosi come il nastro di una musicassetta.

La luce interiore si manifesta con incredibile evidenza sui loro corpi.

Conosco gente il cui aspetto ingannerebbe chiunque.

E’ gente felice e solare..dal cui volto si irradia bellezza eterna.

:-)

—————————————————————————————-

Scarica ora GRATUITAMENTE il report:
"Perchè non ha senso temere la data 2012"



Inserisci qui in basso il tuo nome e l'e-mail su cui desideri ricevere il report OMAGGIO

NB: iscrivendoti riceverai immediatamente il report e successivamente altri omaggi, inoltre sarai avvertito di tutte le novità legate a questo sito (in ogni email sarà presente un link per cancellarsi e non ricevere più notifiche, quindi massima libertà). I dati non saranno mai ceduti a terzi. Inserendo i propri dati si accettano automaticamente queste condizioni. Inserendo il nome e l'email nel form si dichiara anche di aver letto ed accettato interamente l'informativa sulla privacy.
Come diventare una Dea
Tre passi per essere divina

di Simona Vitale



L'intento dell'ebook non è soltanto quello di andare a recuperare una memoria mitica perduta ed in parte rimossa, ma anche quello di fornire le tre chiavi per vivere appieno la femminilità: consapevolezza, creatività ed autorità interiore, nonché di contribuire alla diffusione di una forma pensiero egualitaria, di sostanziale pace tra i sessi e di valorizzazione delle specificità di genere.

Clicca qui per acquistarlo a 5,90 euro

DONNE ED AUTOSTIMA
ANSIA? NO PROBLEM
Ad
IMPARA A DIRE NO
Ad
CAVALCA LA FORTUNA
Ad
LA SOLUZIONE ALL’INSONNIA
TOP E-BOOK

Ebook
LE 7 DEE E GLI 8 DEI DENTRO DI TE
LE 7 DEE E GLI 8 DEI